Interviste

Allegri in conferenza stampa. Ecco cos’ ha detto

Massimiliano Allegri ha appena terminato la conferenza stampa alla vigilia della sfida contro i biancocelesti. Ha trattato tanti temi ed ha sottolineato come sia necessario fare un salto importante per arrivare pronti sia all’ importante sfida contro una Lazio sempre più organizzata, sia per risultare competitivi a Marzo giudicato dall’ allenatore bianconero  momento cruciale della stagione. Si tratta in generale di annullare quelle circostanze  in cui la squadra smette di giocare e di  difendere. La chiave del successo degli ultimi dieci scudetti è data secondo il tecnico livornese dalla fase difensiva che ha sempre caratterizzato il gioco della Juve e che è stata però migliorata dalle dirette concorrenti che risultano sempre più attrezzate per la vittoria dello scudetto.  Ecco le parole del mister riportate da TMW.

Come sta Mandzukic?
“Sta bene, è tornato e sta bene. Può giocare perché sta bene. Non credo abbia avuto niente di grave in Nazionale”.

Come sta Khedira? Buffon giocherà?
“E tornato bello pimpante dalla Nazionale come tutti gli altri. Khedira sta bene. Sugli altri invece: domani rientreranno lui, Pjanic sarà a disposizione mercoledi, Marchisio sta lavorando in parte con la squadra e in parte da solo. Per De Sciglio, Howedes e Pjaca ci vorrà ancora un po di tempo”.

La differenza in squadra la fanno solo i campioni o anche gli allenatori?
Fare l’allenatore non è facile, nella vita ci sono le categorie. In tutti i lavori c’è chi guadagna un tot e chi ne guadagna un altro. L’allenatore non è solo quello che va sul campo a livello teorico, ci sono tante sfaccettature. Nessuno è uguale all’altro. La differenza tra gli allenatori lo fanno i giocatori a disposizione, la gestione è differente. La vita è fatta di categorie e non si puo scappare”.

I sudamericani come stanno?
“Chi è piu riposato giocherà. Sono rientrati tutti bene, Bentancur non l’ho ancora visto. Dybala ha fatto 15 giorni di vacanza, chi è rimasto qui ha lavorato bene, su tutti Higuain che è molto motivato. Credo farà un grande mese”.

Errori da non commettere domani
Non concedere campo e ripartenze. A Roma non lo abbiamo fatto, loro sono ben allenati e ti giocano addosso. Sarà una gara complicata e noi dobbiamo fare un salto importante per affrontare la stagione. Dobbiamo annullare i momenti in cui concediamo troppo, a Sassuolo col Torino e a Bergamo è successo. Qui abbiamo smesso di difendere e c’è costato 2 punti. Se cali sei in balia degli eventi, se no buttiamo punti. Stiamo ripartiti per vincere, ma sarà ancora piu difficile per noi. Domani sarà una bella giornata di campionato”.

Che tipo di lavoro deve fare per eliminare queste pause?
“E’ il settimo anno, abbiamo contro tutte le squadre del campionato che hanno l’obiettivo di batterci. Va fatto qualcosa di piu quest anno. Quanto fatto a Bergamo non va poi fatto”

Chi vince il campionato?
“Negli ultimi 10 anni ha vinto solo una volta la squadra con la seconda miglior difesa e credo sia stata l’Inter. Altrimenti ha sempre vinto la miglior difesa in assoluto, questo verrà fuori. La Roma ha subito solo 3 gol, noi e il Napoli 5”.

Come ha vissuto Higuain la questione Nazionale?
Non parlo con lui della Nazionale. Lui è motivato per fare una grande stagione alla Juve e il suo obiettivo personale sarà giocare il Mondiale. E’ molto migliorato e sta lavorando davvero bene”.

La Lazio è da scudetto? Inzaghi allenatore della Juve?
“Può capitare che tra le prime 6 ci sia la vincitrice. Inzaghi è giovane e bravo. Non era facile fare il salto e prendere una squadra in corsa. Avrà una bella carriera davanti a se”.

Juve che deve rincorrere un vantaggio?
Tra noi e il Napoli c’è un pareggio di differenza. Anni fa siamo stati a 11 punti dalla vetta e li altro che rincorrere. Dobbiamo fare un tot di punti”.

Il var?
Non abbiamo pareggiato a Bergamo per il Var, abbiamo pareggiato perché ci siamo addormentati”.

Lei in Nazioanle?
“In un futuro magari si, dobbiamo stare vicini alla Nazionale perchè deve andare al Mondiale”.

Spareggio a novembre porterà via concentrazione?
Se dovranno riposare farò giocare altri”.

Rispondi

Close