Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus, e Guardiola, allenatore del Manchester risultano spesso molto simili. Ultimamente i due sono finiti sul banco dei colpevoli. Alla dirigenza inglese non sono piaciuti vari risultati, sperando di avere un piazzamento migliore a gennaio. Marotta e Paratici invece, lamenterebbero il fatto di aver perso alcune partite fondamentali come le trasferte a Milano e la supercoppa. I due nelle conferenze stampa prima e dopo le partite non usano termini chiari, spesso cambiando discorso per cerca di non rispondere alla domanda del giornalista, o meglio ci ridono su,  utilizzando qualche battuta qua e là. Sono entrambi bravi nella gestione dei giovani e dinanzi ai problemi provano a trovare spesso una soluzione, come per esempio cambi di modulo e interpreti. Guardiola dopo il contratto ha un futuro abbastanza incerto, anche se indirizzato altrove, Allegri… è ancora un mistero!