Godfred Donsah è andato al Bologna. Incredibile, ma vero. E’ stato seguito dalla Juve da tanto tempo, tanto che un mese fa doveva concretizzarsi l’affare con lo scambio di Arras, di Tello e di Cerri. La Juve lo ha perso? Non si sa, Marotta e Paratici hanno scelto la strategia della corsia preferenziale con il Bologna che ha preso Donsah. Non ha neanche vent’anni ed è un colpaccio, in quanto è un calciatore fatto e finito, forse.

La Juve, a quanto pare, avrà un’opzione virtuale su Donsah. Pantaleo Corvino, il Dirigente Sportivo dei felsinei, l’ha preso con la formula del prestito con obbligo di riscatto e percentuale sulla futura rivendita per una base di circa 6 milioni di euro più dettagli che possono portare il corso, nei prossimi anni, fino a 10 milioni. E Donsah ha firmato un contratto dalla durata di 5 anni. Prenderà 500 mila euro all’anno e, se dovesse rimanere fino al 2020, in tutto percepirà circa 2 milioni e 500 mila euro. Marotta e Paratici hanno strappato una corsia preferenziale per i prossimi tre anni con possibilità di avere un contatto col Bologna in caso di qualsiasi offerta, rilanciabile chiaramente dalla Juventus. Un passaggio importante per non perdere il controllo di questo talento dal grande futuro.

Quando la Juve vorrà fare di Donsah un suo tesserato, dovrà discutere con il Bologna di un prezzo che deve essere superiore a quello pagato dal Bologna al Cagliari per prendere il centrocampista adesso. Si parla di una cifra sui 10 milioni di euro che in futuro lieviterà, sicuramente. Sarà un osservato speciale della Juventus anche nella prossima stagione: un osservatore bianconero lo terrà d’occhio in tutti gli impegni col Bologna per verificare la crescita e la sua probabilissima esplosione, la Juve controllerà questo talento aspettando il momento giusto per portarlo a Torino. Forza Godred Donsah, se crescerai sarai dei nostri. Ci fidiamo di te.