Calciomercato

Calciomercato Juve: per Cuadrado era necessario vendere Llorente

Alla Juventus avrebbe fatto piacere avere dei soldi, con una plusvalenza, con la cessione di Fernando Llorente, ma è andato via a zero. Così si sarebbe risparmiato 18 milioni in due anni, visto che è costato finora alla Juve 9 milioni di euro lordi all’anno. Venderlo in cambio di almeno una cinquina di milioni di eurosarebbe stato l’ideale, ma purtroppo le offerte arrivate sono state declinate dal giocatore e per i bianconeri, che hanno puntato su Mario Mandzukic, era un peso economico difficile da sostenere per la panchina.

Alla Juventus hanno pensato di liberare Llorente e di prendere Juan Cuadrado. Ed è riuscita alla Juve quest’operazione di mercato.

Ora molti stanno criticando la mancata cessione senza soldi di Llorente al Siviglia, ma quante società ci sono in Europa disposte a prendere un giocatore sulla soglia dei trent’anni con quello stipendio che percepisce all’anno? Parliamo di 4 milioni e 500 mila euro. E le squadre disposte piacevano a Llorente? La Juventus avrebbe trattenuto Llorente e pagare 9 milioni di euro l’anno, ma perdendo l’occasione Cuadrado. Non si è fatta perdere l’occasione la Juve. Il mercato è fatto di sacrifici e la Juve ha lasciato andare Llorente senza neanche una cinquina di milioni di euro. Così la Juve ha risparmiato sul monte stipendi. Comunque vada, la Juve non ascolterà la critica popolare: c’è chi ha gradito e chi non. Ma ora la Juve ha Cuadrado e non più Llorente. I loro stipendi sono simili. Non importa, ci sarà Cuadrado che aggiungerà un pizzico di fantasia a questa Juventus e, se dovesse convincere, la Juve spenderà 25 milioni di euro per il colombiano.

Rispondi

Close