Dopo aver chiuso la trattativa per Alex Sandro, la Juve continua a lavorare in modo importante per quanto riguarda il mercato in entrata: il tassello che manca nella formazione di Allegri è il trequartista. Dopo l’amichevole di ieri tra Juventus A e Juventus B, l’amministratore Beppe Marotta ha fatto il punto della situazione su Draxler spiegando le diverse difficoltà per arrivare al giovane: il talento dello Shalke rimane però un obbiettivo.

Marotta, dopo le dichiarazioni di ieri, sembra aver perso le speranze per il classe ’93, ma la Juve è intenzionata a fare un ultimo tentativo per Draxler, consapevole però che la situazione è molto complicata: la richiesta da parte dello Shalke è di almeno 25 milioni di euro, ma la Juve non ha intenzione di  alzare la base fissa della loro offerta, che è di 15 milioni, considerando i diversi problemi fisici che ha avuto Draxler nella sua carriera. Proprio per questo potrebbe essere fatto un rilancio dove aumenterebbero solo i bonus.

Una volta messo da parte il caso Draxler, la Juve prova a convincere un altro club: il Real Madrid. Il club bianconero è infatti molto interessato a Isco che, dopo l’arrivo di Kovacic, potrebbe non trovare spazio tra i titolari. Secondo quanto riporta la stampa spagnola, i tifosi del Real non sarebbero intenzionati a perdonare il nuovo tecnico Benitez qualora dovesse acconsentire alla partenza di Isco: il giovane piace moltissimo ma il suo costo è troppo alto e con una clausola rescissoria di 150 milioni, ma potrebbe partire per 40 milioni. La Juve proverà comunque a fare un tentativo, cercando di inserire nell’operazione Fernando Llorente.

Sullo sfondo rimane sempre Erik Lamela, che il Tottenham ha intenzione di cedere e che Paratici stima da sempre: se non dovesse arrivare nessun trequartista, la Juve sa di potersi affidare a Juan Cuadrado con la possibilità di chiudere l’operazione in poche ore, sapendo del poco interesse da parte di Mourinho nei suoi confronti. C’è già un accordo con il colombiano e il club di londra ha acconsentito al prestito con diritto di riscatto, una formula molto gradita dalla Juve: Marotta e Paratici sono tranquilli, perché sanno di poter effettuare il colpo sono in caso di necessità.