Dopo l’ultima sentenza della Cassazione sulla vicenda di Calciopoli la Juventus ha richiesto circa 443 milioni milioni di euro nei confronti della Figc a seguito dell’esclusione della responsabilità civile del club, infatti la Juve è stata esclusa dalle responsabilità della vicenda. Prima però di agire legalmente con il risarcimento si aspetterà la pubblicazione delle motivazioni della sentenza.

Molto pesanti sono anche le parole usate dai giudici che hanno condannato Luciano Moggi sulla vicenda di Calciopoli. Per l’organo supremo di giustizia è provato “lo strapotere ingiustificato” di Luciano Moggi, “la sua irruente forza di penetrazione anche in ambito federale”. Dimostra’esistenza di “un mondo sommerso” in cui “l’offensività di interessi ultra-individuali fu tale da sconvolgere l’assetto del sistema calcio”.

Anche con questa condanna lo scontro tra Juventus ed Inter su Calciopoli di certo non finirà qui, ormai la storia dei successi del club bianconero con Luciano Moggi verrà ripetuta per anni e anni, un dispositivo formato da 142 pagine, una vicenda storica che riguarda anche molti altri volti del calcio italiano. Nei 12 processi che ci sono stati su questa vicenda, l’unica cosa che non è mai stata messa in dubbio è la colpevolezza di  Moggi, una sorta di capo che comandava di tutto, il massimo del potere. La sentenza finale della Cassazione ci auguriamo tutti che sia di grande insegno per i giovani del futuro, che ci auguriamo mai piu possa succedere ciò che finalmente si è concluso. Ora però bisogna tornare a vincere SUL CAMPO.