Il calcio italiano ancora una volta ha messo in chiara evidenza i suoi limiti: e non parliamo di calcio giocato ma, bensì, dei tifosi. Proprio loro che dovrebbero accompagnare e seguire la propria squadra, riempire gli stadi e amare il calcio, si sono resi protagonisti di scene vergognose.

insulto-romagnoliVergognose è dir poco. Tutto è nato dal trasferimento di Alessio Romagnoli al Milan. Sotto casa dei genitori del giovane talento, sono apparse scritte indecenti come ‘Romagnoli come Zanardi’ o peggio ancora ‘Presto il tuo funerale’. Le fotografie sono state diffuse dal sito giallorosso Laroma24.it. Un spettacolo sgradevole, una follia senza fine.

romagnoli-lazioMolti si stanno chiedendo quale fosse la causa di far scatenare una tale violenza verbale e forse la serie di minacce, comunque ingiustificabili, è stata una foto circolata nel web del presunto Romagnoli con la maglia della Lazio. Il ragazzo è cresciuto calcisticamente nella Roma ma, conferma la presunta simpatia per i colori biancocelesti. Questa notizia però non è stata confermata ma non può giustificare quanto successo, inoltre Romagnoli non ha mai polemizzato alla società. La motivazione che ci sentiamo di dare è: tutta colpa del trasferimento al Milan e le scritte sui muri di casa dei genitori sono da condannare, così come chi le ha fatte.