Il Torino torna a casa novant’anni dopo, oggi la cerimonia celebrativa della prima pietra del nuovo Filadelfia. Esattamente 89 anni fa, precisamente nel lontano 1926, nasceva la casa del Toro, lo stadio Filadelfia, impianto che ha vissuto le gesta del Grande Torino e dei 7 scudetti, tra cui uno revocato. Oggi il popolo granata è tornato nella vera casa ed hanno assistito in circa 15mila tifosi.

“Siete tantissimi e bellissimi, e tutti assieme spingiamo per la rinascita del Filadelfia. Perché se il Fila rinasce il merito è di voi tifosi. In questo stadio il Toro ha vinto sette scudetti, di cui uno misteriosamente revocato e che considero nostro. E ora dobbiamo cercare di riprendercelo perché non c’erano proprio i presupposti per revocarlo”. Ha detto Urbano Cairo, presidente del Torino.

L’obiettivo è quello di terminare entro domenica 17 ottobre 2016, quando il vecchio Tempio del Torino compirà ben 90 anni, e da oggi inizia il conto alla rovescia. Nell’impianto sarà presente l’area commerciale e un altro campo che ospiterà le sfide dalla formazione Primavera.