Sembrava finito nel dimenticatoio il famoso arbitro di Italia-Corea nei Mondiali del 2002 che porta il nome di Byron Moreno ma questa sera è spuntato un nuovo ‘collega’. Gervasoni è il suo nome e questa sera ha arbitrato Sassuolo-Juventus favorendo nettamente i padroni di casa, che hanno trovato il gol vincente su una punizione di Sansone, calciata in maniera splendida.

Ripassando le regole del calcio ci sono troppi episodi che non tornano, e non solo ai tifosi ma anche ai telecronisti della gara rimasti shoccati dalla gestione arbitrale. Chiellini probabilmente andava espulso, per quanto il secondo fallo potesse non esserlo, ha ‘ingannato’ l’arbitro per come si è sviluppato. Forse andava espulso anche Lemina che con gesto di stizza ha calciato lontano il pallone dopo il fischio dell’arbitro.

Ora però parliamo del Sassuolo e di quanto accaduto su cui l’arbitro ha sorvolato in cattiva fede:

  •  La gomitata di Acerbi era da rosso diretto. Il fallo è raffigurato nell’immagine dell’articolo.
  • Peluso, Berardi e Sansone meritavano il secondo giallo per condotta antisportiva.
  • Troppe perdite di tempo tra le file neroverdi.
  • I giocatori di Di Franceso spesso e volentieri calciavano via la palla a gioco fermo, come gli stessi Sansone e Berardi.

Se l’arbitro impone un certo metodo di valutazione dal primo minuto di gara è giusto mantenerlo fino alla fine, purtroppo dall’espulsione di Chiellini l’arbitraggio della gara è cambiato. Ovviamente non stiamo andando a giustificare la prestazione della gara della Juventus, visto un primo tempo indegno ma quel che è giusto è giusto, e soprattutto bisogna dirlo!