Pochi giorni fa, l’attuale allenatore del Manchester City in un’intervista ha detto che finito il contratto con il club inglese, potrebbe ritirarsi o, nella migliore delle ipotesi allenare un altro club per un massimo di due o tre anni. Nella giornata appena passata invece, dopo la bella e sofferta vittoria di lunedì, Guardiola si è  “limitato” a codeste dichiarazioni:

“Non abbiamo la storia di club come Barcellona, Bayern Monaco o Manchester United. E non c’entra il numero di trofei, credetemi. È tutta una questione di partecipare alle competizioni europee e farlo con una certa continuità. Per questo club essere in Champions League per almeno i prossimi dieci anni è più importante di qualsiasi altra cosa, anche di vincere un qualsiasi titolo.” 

Inoltre ha continuato spiegando che il Manchester United sia dieci anni avanti al City, continuando a ribadire questo concetto:

“Con questa maglia noi non abbiamo la stessa storia Barcellona, Manchester United, Bayern Monaco e Juventus” 

Citando proprio la vecchi signora ha fatto ancora capire come non sia facile per nessun motivo avere una bacheca ricca di storia, contrassegnata con un d.n.a vincente come quello biancoero, più di tutte in Italia. Guardiola inoltre anche l’anno scorso dopo la Champions League strizzó l’occhio alla bella signora con dolci parole di una vittoria fortunata e sofferta come quella del Bayern.