L’ex proprietario del Bologna Giuseppe Gazzoni Frascara, ha quantificato il risarcimento che spetta per i danni subiti da Calciopoli nei confronti della Juventus, dalla Fiorentina, da Luciano Moggi e Antonio Giraudo, dai fratelli Della Valle e Sandro Mencucci e infine l’arbitro Massimo De Santis. La richiesta di danni è dovuta al fatto che grazie a Calciopoli, il suo Bologna fu retrocesso e andò in default: la Cassazione ha reso possibili i ricorsi civili dell’ex proprietario che oggi compie 80 anni.

“La cifra complessiva è di 113 milioni e 628 mila euro, Spiega Gazzoni.

Si dovrà anche discutere dei 32 milioni per la società Victoria “a cui vanno aggiunti 13 di svalutazione e 19 di interessi”. Poi vengono quantificati i danni nei confronti degli imputati di Calciopoli: “Ho aggiunto 17 milioni di danni personali, 17 anche per il dissesto finanziario della finanziaria di famiglia. E altri 15 per aver dovuto cedere ad un solo euro, insieme al Bologna, anche la finanziaria che si occupava degli aspetti immobiliari”.