Non sembra proprio Cuadrado la soluzione adatta per questa Juve: il colombiano dovrebbe infatti sottoporsi alle visite mediche proprio oggi e diventare così il prossimo acquisto, in ogni caso non è lui la soluzioni per i mali nella partita con l’Udinese. Servono quindi maggior creatività, maggiori idee e un po di precisione in più nelle partite. Ciò che essenzialmente serve, è un giocatore che nei momenti difficili prenda la palla e sappia da subito ciò che bisogna realmente fare, questo non è infatti successo ieri, motivo per cui la Juve è passata in svantaggio ed è apparsa smarrita. I giovani danno entusiasmo in campo, danno freschezza, però questo a volte non basta e serve qualcosa in più. Serve tempo, pazienza ma soprattutto una maggiore personalità.

Lo scorso anno quando le cose in campo diventavano complicate la soluzione si trovava sempre in un modo o nell’altro, mentre ieri alle prime difficoltà la squadra si è smarrita creando occasioni si, ma questo a volte non basta, bisogna concretizzare le azioni e se la Juventus vorrà ripetere la grande impresa che è riuscita a compiere lo scorso anno o quantomeno avvicinarsi, dovrà fare molto di più di ciò che ha fatto ieri sera. Cuadrado darà una mano certo, ma la soluzione va trovata ripartendo da zero, perché il passato è passato, ci vuole la fame di sempre, quella del primo anno.