Paulo Dybala è stato intervistato dai microfoni di Raisport al termine del match di Supercoppa contro la Lazio che lo ha visto protagonista di un gol che ha portato la Juventus sul 2-0:

Entri e fai subito gol. Il massimo dopo essere passato dal Palermo alla squadra Campione d’Italia...
“Oggi è un’emozione diversa. La prima maglia con la maglia della Juve, segnare in una finale così e vincere, è una cosa indimenticabile per me”.

Abbiamo visto Agnelli e tutto lo staff dirigenziale della Juventus abbracciarti. Credono molto in te.
“La società ha fatto un investimento molto grande per me, io con tutta la fiducia che mi danno il mister e i miei compagni, cercherò di dare indietro tutto quello che mi hanno dato loro”.

Dal mister però anche qualche urlaccio per qualche tunnel di troppo.
“In quel momento pensavo che la palla passasse, purtroppo non è passata e il mister si è incazzato. Ma gli ho chiesto scusa quando è finita la partita”.

La Juventus ha chiuso con la Coppa Italia, con li Scudetto, sfiorando la Champions League. Riparte dalla Supercoppa Italiana. L’obiettivo è continuare a vincere?
“L’obiettivo di questa società è sempre vincere, me lo hanno detto tutti i compagni, me lo ha detto tutto lo staff. Qui si gioca per vincere tutte le partite, oggi abbiamo vinto e già pensiamo alla prossima”.

Una dedica?
“Alla mia famiglia, che sta guardando da casa e alla mia ragazza”.