Massimiliano Allegri sta preparando la partita con la Lazio e adesso come non mai può stare tranquillo a centrocampo in virtù di recuperi importanti e dei progressi dei nuovi.

Khedira e Marchisio perni fondamentali: eh si perché con i recuperi del tedesco e del “Principino”, il tecnico livornese può far maggiori rotazioni a centrocampo e magari cambiare sistema di gioco usando un centrocampo a 3 con Matuidi e far rifiatare anche qualcuno in più nel 4-2-3-1. Sami potrà dare anche un maggiore contributo nelle sfide europee soprattutto quelle più dispendiose. Contro il Barcellona al Camp Nou sicuramente il suo contributo sarebbe stato fondamentale.

Recupero Pjanic: il bosniaco si è infortunato nel pre partita contro l’Olimpyacos e anche la difficile trasferta di Bergamo contro l’Atalanta e sta recuperando dal suo problema muscolare. Contro la Lazio difficilmente ci sarà ma molto probabilmente sarà disponibile contro lo Sporting Lisbona. Anche lui sarà un recupero importante perché con lui la squadra ha trovato un “cervello” di centrocampo in grado di creare gioco, fare assist e gol e offrendo prestazioni di alto livello. Con lui la Juventus ha trovato un “piccolo” Pirlo, il regista e faro del centrocampo bianconero.

Progressi di Bentancur e conferma di Matuidi: il centrocampista dell’Uruguay da quando è arrivato alla corte della Vecchia Signora migliora giorno dopo giorno e offre prestazioni importanti ripagando così anche la fiducia di Allegri che punta molto su di lui e da quando è arrivato a Torino ha messo su 5 kg per i suoi muscoli. Una conferma importante arrivata anche dalla sua Nazionale è certamente quella di Blaise Matuidi, sempre più leader della Juventus e della Francia e questo conferma il fatto che sia il club bianconero e la sua nazionale non possono fare a meno di lui e della suo apporto fisico e qualitativo.

Con tutti i recuperi Allegri finalmente ha il centrocampo che sognava e sa che se rientrano tutti allo stesso livello questa Juventus sarà dura da battere!