Si va in campo, anche per Valeria, François, Diamila, Lola e tutti gli altri che fino ad una settimana fa si divertivano, uscivano con gli amici, ballavano ad un concerto rock e si godevano le partite di calcio. Si va in campo anche per le 123 vittime e i 352 feriti degli attacchi di venerdì scorso, a Parigi. Si ricomincia con l’ “atto di resistenza contro la barbarie” definito così da Fredric Thiriez, la Ligue 1 inizia stasera con il match Nizza-Lione. Domani a Lorient ci sarà il Pgs, con la maglia di lutto e con uno slogan ricamato vicino al cuore: “Je Suis Paris”. In tutti gli stadi si canterà l’inno universale contro i terroristi dell’Isis.
Con questi incontri possiamo capire che si potrà tornare negli stadi con la sicurezza e ci sarà un minuto di silenzio. Le persone dovranno essere vestite di nero e dovranno accendere delle candele in memoria delle vittime, mentre i calciatori avranno una fascia nera al braccio. Molte persone del Ligue 1 hanno proposto di far mettere magli con scritto “siamo uniti” e di distribuire bandierine francesi sugli spalti a Caen. A Lorient invece, i giocatori bretoni indosseranno una maglietta con la Tour Eiffel declinata in simbolo di pace.
L’allerta è altissima ed il presidente della Lega non vuole trasferte per i tifosi, controlli e perquisizioni più efficienti e con il metal detector dove occorre, borse e oggetti ingombranti depositati in apposite zone, divieto di usare petardi e fuochi d’artificio. Domenica il club di rugby Parisse non giocherà contro il Munster per non sottrarre le forze dell’ordine. Il Pgs martedì sarà ospite del Malmoe in Champions. In Svezia c’è allerta attentati ma la Uefa continua le partite così come il Malmoe non annullerà l’evento di Ibrahimovic.

Ecco il comunicato della Serie A: “La Lega Serie A, interpretando il sentimento di partecipazione di tutte le Società, informa che, in occasione del prossimo turno di Campionato, in programma sabato 21 e domenica 22 novembre, per commemorare le vittime dei tragici attentati terroristici che venerdì scorso hanno colpito la città di Parigi ed esprimere solidarietà al popolo francese, sarà suonata in ogni stadio la “Marsigliese” al momento dell’allineamento in campo delle squadre, con l’esposizione della bandiera nazionale transalpina”.