Neto 6: qualche rinvio sbagliato, ma in porta non prende rischi;

Rugani 6: a volte in difficoltà, ma se la cava;

Barzagli 6: svolgere il compito di Bonucci è impossibile anche per lui, gli basta far mantenere solida la difesa;

Chiellini 6: difende e combatte, come al solito;

Lichtsteiner 6: nei momenti di maggiore difficoltà è stato quello più intraprendente (dal 76º Cuadrado 6.5: il suo apporto in fase offensiva è importante e si vede);

Lemina 6: molti passaggi sbagliati, però guadagna la sufficienza soprattutto grazie all’accelerazione nell’azione del gol;

Hernanes 5: fatica molto in fase d’impostazione (dal 108º Morata 7: entra e dopo appena due minuti decide la finale);

Pogba 6.5: troppo nervoso all’inizio, più intraprendente in seconda battuta impegnando due volte Donnarumma;

Evra 4.5: spesso fuori posizione, si fa attaccare spesso da Calabria (dal 63º Alex Sandro 6.5: dal momento del suo ingresso Calabria attacca sempre meno e fatica non poco in fase difensiva);

Dybala 5.5: era uno dei più attesi, soprattutto dopo la doppietta di sabato scorso, ma questa volta non ha brillato più di tanto;

Mandzukic 6: anche se non brilla, la sua presenza si sente sia in attacco che in difesa;

All. Allegri 7: ci vede lungo e, oltre a indovinare i primi due cambi, azzecca la mossa vincente.