Max Gradel subisce una doppia lesione al ginocchio e al crociato, sei mesi a casa. Non si tratta di sfortuna, secondo la famiglia è una punizione, visto che dopo averlo aiutato lui li ha abbandonati.
Gradel ha avuto una stagione grandiosa in Francia, al St. Etienne, con 17 reti messe a segno. Non ha mai giocato con il Bournemouth, si è fatto male subito, il 29 agosto, durante il match col Leicester finito 1-1. Non è una novità per l’attaccante, che nel 2013 ha subito un infortunio analogo, forse dopo una lite familiare. Sorelle e zii l’hanno aiutato dopo la morte di sua madre, ma dopo 8 anni dalla sua morte, Gradel gli ha voltato le spalle, fino all’ultimo infortunio.
Qualche mese fa il Sun ha pubblicato un articolo in cui si diceva che alcuni calciatori sono vittime di stregoneria juju dei Paesi del Golfo di Guinea, tra cui Adebayor che accusa la famiglia di averlo preso di mira a seguito di una discussione. Ci sono molti giocatori che fanno uso di magia tradizionale per scacciare gli spiriti, curarsi e scacciare gli spiriti.