Notizie

TIfosi, rispondete a Sarri!

Juventus e Napoli è una gara che viene giocata come fosse una finale; nel capoluogo piemontesi i partenopei non sono visti molto bene, idem nel tempio di Maradona. Spesso è stata la Juventus a non regalare neanche un punto agli Azzurri e proprio da quella direzione che arriva la rivalità più accesa. D’altro canto, soprattutto se sei un allenatore, dovresti saper cavalcare queste parole tipiche da tifoso, o se vuoi accattivarti il pubblico, basta parlare come Sarri: “Spero di fare contenti i nostri tifosi. Perché, senza spiegarlo nei dettagli, il retropensiero dei nostri tifosi è lo stesso che ho io”.

Frase comprensibile per chi ogni week end è a tifare in curva, o chi guarda la partita a casa con amici piuttosto che al bar ma non di certo per chi di professione è allenatore. Nel calcio, una squadra vince solo per motivi calcistici, certo c’è l’episodio, il rigore o la svista arbitrale e la fortuna. La Juventus con il Frosinone ha avuto sfortuna perchè non è stata abbastanza cattiva ma un allenatore non dovrebbe mai innescare alibi resuscitando i vecchi fantasmi con retropensieri che non aiutano nessuno. I bianconeri sono pronti a rispondere sul campo, l’occasione è su un piatto d’argento e far una grande partita non è impossibile perchè a Torino si vince sul campo come e da 4 anni senza paranoici pensieri o fantasmi e come dice Allegri “si lavora, le parole restano solo al vento”.

Andrea Bellini

Direttore de Giornale Bianconero

Rispondi

Close