Primavera

Campionato Primavera: Juventus, pari con l’ultima in classifica

La squadra di Dal Canto non va oltre il pareggio contro il Bologna, ultimo in classifica.

Bologna-Juventus, prima giornata del girone di ritorno del Campionato Primavera, si è conclusa con un pareggio che non accontenta nessuna delle due squadre. I bianconeri si trovano al quarto posto, a pari merito con la Roma, mentre i padroni di casa occupano l’ultimo posto in classifica a pari merito con la Sampdoria. Sono tanti i rimpianti per la Juventus che, dopo l’ultima sconfitta contro l’Atalanta, non è riuscita a ritrovare la vittoria nemmeno contro una squadra in difficoltà come il Bologna.

La partita

Primo tempo brutto tra Bologna e Juventus, con pochissime occasioni da gol. I felsinei, nonostante la presenza di Okwonkwo e Avenatti, scesi dalla prima squadra, non riescono ad essere pericolosi. Tra i bianconeri, il più ispirato è Tripaldelli. Infatti, proprio da una sua azione personale nasce il gol del vantaggio: dribbling, cross e colpo di testa di Portanova che, lasciato solo dalla difesa del Bologna, segna la rete dell’1-0 al 42′. Nel secondo tempo, i padroni di casa partono forte in cerca del pareggio, negato solo da una grande parata di Loria. Dopo pochi minuti, Fabrotta riceve il secondo cartellino giallo e lascia la sua squadra sotto di un gol e di un uomo. Inspiegabilmente però, la Juventus va in difficoltà ed è costretta ad affidarsi alle grandi parate del suo portiere. All’82’ il Bologna, nonostante l’inferiorità numerica, riesce a pareggiare con un bel tiro di Avenatti. Subito dopo il gol, Zanandrea viene espulso per proteste. I bianconeri, anche loro rimasti in dieci, soffrono nel finale ma non concedono nessuna occasione nitida agli avversari. La partita termina 1-1.

Le parole di Dal Canto

L’allenatore della Juventus Primavera, ai microfoni di Sportitalia, ha commentato così il match: “Loro non hanno rubato niente, nel primo tempo non abbiamo creato grandi pericoli ma sembravamo in condizione di non concedere nulla. La partita di calcio vive sull’episodio ed oggi per questi episodi il Bologna ha meritato di pareggiare. Attacco? Olivieri non segna da due domenica ma non possiamo pensare che se non segna lui siamo con le cartucce scariche. In 10 contro 11 abbiamo forzato delle giocate che non avremmo dovuto fare, ci voleva una miglior gestione. Loria? Ci ha tenuto un piedi, può usare le mani apposta per aiutarci. In un campionato come questo dobbiamo cercare di evitare certi errori. Può capitare che Avenatti segni ma l’espulsione di Zanandrea era da evitare, ci siamo persi in cavolate che non dobbiamo fare“.

Il tabellino

Bologna (4-3-3): Ravaglia; Cassandro, Brignani, Busi, Frabotta; Kingsley, Mazza, Cozzari; Stanzani, Avenatti, Okwonkwo. A disp.: Fantoni, Pellacani, Balde, Mantovani, Djibril, Negri, Uhunamure, Barnabà, Santoro, Castaldi, Mazia. All. Troise

 Juventus (3-5-2): Loria; Delli Carri, Vogliacco, Zanandrea; Bandeira, Di Pardo, Caligara, Muratore, Tripaldelli; Portanova, Olivieri. A disp. A disp. Busti, Anzolin, Capellini, Pereira, Merio, Meneghini, Kameraj, Morrone, Nicolussi, Petrelli, Morachioli, Lonoce. All. Dal Canto
Marcatori: 42′ Portanova (J), 83′ Avenatti (B)
Ammoniti: Okwonkwo (B), Frabotta (B), Caligara (J)
Espulsi: 57′ Frabotta (B), 83′ Zanandrea (J)

 

Tag

Rispondi

Close