Interviste

Nicchi shock: “Nuova calciopoli? E’ possibile. Su Buffon vi dico che…”

Le parole del presidente dell'AIA, che affronta vari temi, tra i quali le proteste dei bianconeri nei confronti dell'arbitro Oliver

Il presidente dell’AIA, Marcello Nicchi, ha parlato ai microfoni di Radio Rai, come riportato da Ilbianconero.com, lanciando un monito che sa quasi di minaccia. Nicchi aveva già espresso le sue idee riguardo agli arbitri e la situazione che vede un braccio di ferro tra la categoria arbitrale e la FIGC, che vorrebbe togliere il 2% del diritto di voto nell’assemblea proprio agli arbitri, escludendoli di fatto dalla politica calcistica del paese.

Queste le parole di Nicchi riguardo gli arbitri :”Minare l’indipendenza e la terzietà della classe arbitrale potrebbe significare l’inizio di una nuova Calciopoli. Lo sciopero? Io faccio di tutto per calmare gli arbitri, ma non sorprendetevi se non li troverete sul campo. L’arbitro deve votare perché è un principio democratico, mettere le mani sugli arbitri significherebbe che ognuno dice la sua: nel modo di designare, nella crescita, nell’organizzazione”.

Il presidente dell’AIA parla anche della tecnologia in campo, affermando: “Questo è uno strumento che funziona, migliorabile e ormai voluto e accettato da tutti. Ci sono occasioni in cui si deve andare al monitor e altre in cui non c’è bisogno. Ma a decidere è sempre l’arbitro in campo, questo deve rimanere un caposaldo. In Italia c’è un’organizzazione che funziona, tutti gli altri ci stanno seguendo. Non ho sensazioni di contrarietà al Var, ma anzi si chiede di migliorarla e ora si va in campo più sereni: dai protagonisti in campo, ai tifosi. Questo è uno strumento che fa giustizia”.

Infine Nicchi si sofferma sulle polemiche Real Madrid-Juventus: “Buffon? Buffon è un grande campione che si avvia ad una bellissima carriera dirigenziale, ma a certi livelli bisogna stare attenti a cosa si dice perché ci sono i ragazzi che ascoltano. Se fosse successo in Italia avrei difeso l’arbitro, che non può essere offeso e minacciato né prima, né durante e né dopo. Poi ci sono gli organi che devono giudicare. Agnelli? Non posso agire sul modo di pensare di un dirigente italiano“.

 

Nicchi shock: “Nuova calciopoli? E’ possibile. Su Buffon vi dico che…”
5 (100%) 1 vote
Tag

Rispondi

Close